Servizi di Ingegneria

Home Conformità impianti DM 37/2008 Dichiarazione conformità impianto elettrico (Base)
In offerta!

Dichiarazione conformità impianto elettrico (Base)

Valutato 4.50 su 5 su base di 2 recensioni
(2 recensioni dei clienti)

150,00870,00

Scegli le caratteristiche del tuo servizio di certificazione mediante i sottostanti parametri.

Svuota

Descrizione

L’importanza della dichiarazione conformità impianto elettrico (Base)

 

Per i proprietari di immobili sia a uso abitativo sia commerciale, detenere la Dichiarazione di Conformità dell’impianto elettrico per ogni attività che riguarda un immobile è ormai diventato essenziale. Questa di fatto è un documento indispensabile richiesto dai comuni per il rilascio di diversi attestati come quello di agibilità (Scia per l’Agibilità). In caso di affitto si è obbligati a lasciarne copia al locatario. In particolare se si devono ottenere le autorizzazioni per l’apertura di un’attività commerciale.

 

Spesso considerata a torto come un inutile spesa da sostenere a carico di un proprio immobile, la sua validità e utilità, oltre all’aspetto sostanziale di sicurezza accertata dell’impianto cui è associata, in realtà non può essere messa in discussione.

 

L’impianto elettrico è una delle componenti più delicate di un immobile. Un suo mal funzionamento può causare danni irreparabili alle persone e alle cose. Proprio per questo la sua realizzazione deve avere dei requisiti minimi di qualità e sicurezza. Trattandosi di un campo tecnico in evoluzione normativa e funzionale oltre che molto vasto, in cui le competenze richieste richiedono anni di studio e applicazione, non è possibile che un normale cittadino sia in grado di appurare la qualità di un impianto.

 

Per questo la Legge richiede che sia un esperto a farlo e che ne rilasci una dichiarazione certificativa. Si tratta appunto della Dichiarazione (o certificazione) di Conformità di un impianto elettrico.

 

Di questo documento si trovano facilmente su internet alcuni facsimili. È obbligatoriamente redatto in triplice copia: una da rilasciare al proprietario dell’immobile, l’altra allo Sportello Unico dell’Edilizia del Comune competente e l’ultima è trattenuta dall’impresa che ha fatto la certificazione. La mancata consegna agli uffici preposti espone chi ha realizzato l’impianto ma anche il proprietario a delle sanzioni amministrative non di poco conto.

 

Seppur possa sembrare un semplice foglio di carta, quindi, le implicazioni che ha il suo rilascio non sono banali. Basti pensare che l’installatore che firma una dichiarazione di conformità di un impianto elettrico si assume la responsabilità anche penale per sinistri provocati da una non conformità di fatto dell’impianto alla regola d’arte per l’intera ciclo di vita dell’impianto.

 

Si tratta di revisionare l’impianto ai fini della sicurezza normativa secondo gli attuali standard ed eventualmente adeguare l’impianto a livello di prestazione prescelto dietro il giusto corrispettivo. Questo è possibile soltanto da parte di imprese e responsabili tecnici dotati del necessario livello di requisiti tecnico professionali.

 

Esistono diversi tipi di impianti elettrici e per ognuno vi è una specifica dichiarazione di conformità. Per la precisione esistono tre livelli di servizio e qualità degli impianti elettrici. Per ottenere l’agibilità o la maggior parte delle certificazioni è sufficiente avere una certificazione base o di primo livello.

 

Questo livello è quello obbligatorio per la conformità dell’impianto alla Norma CEI 64-8.  È rilasciato per quegli impianti studiati e realizzati per un uso essenziale, senza per questo rinunciare a sicurezza ed efficienza. Già con questo livello si ottiene un impianto in grado di prevenire gli incidenti causati dal mal funzionamento di un impianto elettrico. I due successivi livelli non sono obbligatori e servono a certificare una maggiore qualità dell’impianto in particolare in funzione del migliore risparmio energetico come avviene per gli impianti termici.

 

La Dichiarazione di Conformità degli Impianti Elettrici, è obbligatoriamente rilasciata dalla impresa o ditta installatrice dell’impianto stesso ovvero da una impresa o ditta che operi una manutenzione straordinaria di adeguamento normativo, ampliamento o trasformazione.

 

 

Intervenire per ispezione di un impianto elettrico ai fini del rilascio della Dichiarazione di Conformità significa quasi sempre intervenire con il preventivo adeguamento normativo di sicurezza e spesso funzionale di ottimizzazione sullo stesso. E solo in subordine dell’intervento ovverosia in concomitanza dell’intervento l’impresa mediante il suo Responsabile Tecnico potrà o meglio dovrà rilasciare la Dichiarazione di Conformità.

 

Le richieste possono essere fatte a molti operatori del settore ma rivolgersi a una struttura come la Certificazione Tecnica Normativa risulterà sicuramente una scelta risolutiva. Si tratta di un’azienda che opera da anni nel settore dell’impiantistica e dell’edilizia, specializzata nel risolvere qualsiasi problema tecnico e burocratico relativo alla regolarizzazione delle aree abitative, commerciali, ricettive e del terziario.

 

Compilando il form di richiesta sarà possibile prenotare una visita dei tecnici e in breve tempo la dichiarazione di conformità del vostro impianto elettrico sarà disponibile previo eventuale intervento adeguativo.

 

I dati richiesti sono veramente semplici e alla portata di tutti, poi in fase di redazione della certificazione saranno richiesti ulteriori approfondimenti rappresentativi dell’impianto.

 

Ma per chi preferisse contattarli direttamente è possibile usare il loro recapito telefonico.

 

CTN opera nella zona di Roma, di Viterbo e nelle zone limitrofe. CTN è nota per serietà e professionalità nella figura dello stesso Ing. Enrico Maria DI FIORE, Direttore Tecnico di Impresa, Responsabile Tecnico e Revisore per gli Impianti, Ingegnere professionista. Le recensioni lasciate da chi ha già goduto dei loro servizi sono a testimoniare tutto questo.

 

Quindi se quello che vi occorre è una verifica, una definizione di intervento adeguativo, e la conseguente Dichiarazione di Conformità dell’impianto elettrico livello base, standard o domotico comprensiva degli Allegati Tecnici Obbligatori, contattate Certificazione Tecnica Normativa per avere la certezza che il proprio impianto sia stato eseguito a regola d’arte tanto da poter ottenere la certificazione necessaria ai diversi fini amministrativi indicati.

Informazioni aggiuntive

Unità Immobiliare

,

Potenza kW

, , ,

Schema

Con schema, Senza schema

Progetto

Non soggetto a progetto, Soggetti a progetto

Superficie

, ,

Sopralluogo

Con sopralluogo e Rilievo, Senza sopralluogo

2 recensioni per Dichiarazione conformità impianto elettrico (Base)

  1. Valutato 5 su 5

    Ferrara Danilo (proprietario verificato)

    Personale cordiale e qualificato, ottimo anche il prezzo.

    • Certificazione Tecnica Normativa

      Troppo buono Danilo. Da parte nostra e in anticipo le auguriamo un nuovo grande anno.
      Dr. Ing. Enrico Maria DI FIORE

  2. Valutato 4 su 5

    Marco Serrani (proprietario verificato)

    Tutto perfetto… mi aspettavo un po più di celerità. MS

    • Certificazione Tecnica Normativa

      Grazie Marco… stiamo già organizzando un’altra squadra per i necessari sopralluoghi. Noi ci riteniamo soddisfatti invece anche per lei avendo operato il 31 e il 1 di gennaio.
      Cordiali Saluti
      Dr. Ing Enrico Maria DI FIORE

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Roma, Viterbo e zone limitrofe

Acilia - Albano Laziale - Alberone – Alessandrino – Anagnina - Appia Pignatelli - Appio Claudio - Appio Latino - Ardea - Ardeatino - Ariccia - Aurelio - Aventino – Axa - Baldo degli Ubaldi - Balduina - Battistini - Boccea - Bologna - Borghesiana - Borgo - Bravetta - Bufalotta – Camilluccia – Campitelli Campo Marzio - Casal Bertone - Casal Boccone - Casal Bruciato - Casal de Pazzi - Casal del marmo - Casal Lumbroso - Casal Palocco - Casalotti - Casetta Mattei – Casilino - Casilino - Cassia - Castel Fusano - Castel Giubileo - Castel Porziano - Castelverde - Castro Pretorio - Cecchignola – Cecchina -Celio - Centocelle - Cesano - Ciampino - Cinecittà - Cinecitta Est -Collatino - Colle Aniene - Colle Prenestino - Colle Salario - Colli Albani - Colonna – Coppedè - Corcolle - Corviale - Decima Della Vittoria - Divino Amore - Don Bosco - Dragona - Dragoncello -Esquilino -EUR -Falcognana – Fidene - Finocchio - Fiumicino - Flaminio - Fleming -Fonte Nuova - Frascati - Furio Camillo – Garbatella - Gianicolense - Giardinetti - Giustiniana - Gregorio VII - Grotte Celoni - Infernetto - La Rustica - La Storta - Labaro - Largo Preneste - Laurentino - Ludovisi - Madonnetta - Magliana – Malafede – Malagrotta –Marconi - Marino - Mentana - Montagnola - Monte Mario - Monte Sacro - Monte Spaccato - Monteverde - Monti - Monti Tiburtini - Morena - Navigatori - Nomentano - Nuovo Salario - Olgiata - Omboni - Ostia - Ostiense - Ottavia - Palatino - Palestrina - Parioli - Parione - Piana del Sole - Pietralata - Pigneto - Pinciano - Pineta Sacchetti - Piramide - Pisana - Policlinico - Pomezia - Ponte di Nona - Ponte Galeria - Ponte Lungo - Ponte Mammolo - Porta Metronia - Porta Pia – Portonaccio – Portuense - Prati - Prato Fiorito - Prenestino - Prenestino-Labicano - Prima Porta -Prima Valle - Quadraro - Quarto Casale - Quarto Miglio - Re di Roma - Regola - Roma Salario - Sallustiano -San Basilio - San Giovanni - San Gregorio da Sassola - San Lorenzo - San Paolo - San Pietro - San Saba - Santa Palomba - Selva Candida - Selva Nera - Serpentara - Settebagni - Settecamini - Somalia Spinaceto - Statuario - Talenti – Termini - Testaccio - Tiburtino - Tiburtino III - Tivoli - Tomba di Nerone - Tor Bella Monica - Tor de Cenci - Tor di Quinto - Tor Fiscale - Tor Sapienza - Tor Tre Teste - Tor Vergata - Torpignattara - Torre Angela - Torre Gaia - Torre Maura - Torre Nova - Torre Paterno - Torre Spaccata - Torrevecchia - Torrino - Torvaianica - Trastevere - Trevi - Trieste - Trigoria-Vallerano - Trionfale - Trullo - Tufello - Tuscolano - Val Cannuta - Val Melaina - Valle Martella - Valle Muricana - Valle Santa - Vigna Clara - Vigna Murata - Vigne Nuove - Villa Borghese - Villa Gordiani - Villa Lais - Viminale - Vitinia - Latera – Lubriano – Marta - Montalto di Castro - Monte Romano – Montefiascone – Monterosi – Nepi – Onano - Oriolo Romano – Orte – Piansano - Proceno – Ronciglione - San Lorenzo Nuovo - Soriano nel Cimino – Sutri – Tarquinia – Tessennano – Tuscania – Valentano – Vallerano – Vasanello – Vejano – Vetralla – Vignanello - Villa S. Giovanni T. - VITERBO - Vitorchiano.

Contattaci