Per info contattaci al numero (06) 55.00.816 – 327.8218.907 

Massimizza il valore del tuo immobile: L’importanza dell’Attestazione di Prestazione Energetica

 

L’Attestazione di Prestazione Energetica, detto anche più comunemente APE (prima del Decreto Legge n. 63/2013 A.C.E.), è un documento il cui fine è quello di descrivere le varie caratteristiche energetiche di un edificio, sia per unità immobiliari residenziali o strumentali, sia unità edilizie commerciali.

Nello specifico, le varie prestazioni energetiche vengono sintetizzate in base ad una scala di 10 lettere che va da A4 a G: non solo è un documento obbligatorio, ma serve proprio per dare una serie di informazioni utili sia sul consumo energetico, ed è fortemente indicativo del valore degli edifici ad alto risparmio energetico.

Quando dotarsi dell’Attestazione di Prestazione Energetica

La dotazione di un immobile dell’Attestazione di Prestazione Energetica è stata resa obbligatoria a partire dal 1 Luglio del 2009 per la compravendita di immobili, mentre dal 1 Luglio 2010 per la locazione.

Nel 2012, poi, è stato introdotto l’obbligo di aggiungere ai vari annunci immobiliari gli indici di prestazione energetica, specificando il valore in kWh/mq all’anno.

Tra i tanti casi in cui l’APE è richiesta, vi è quello in cui sia necessario ottenere il certificato di agibilità (a corredo SCIA per l’agibilità) di un edificio, ed ha una validità generalmente di 10 anni. L’Attestazione di Prestazione Energetica viene effettuata attraverso degli appositi software, utili per determinare un’analisi energetica dell’immobile in questione.

Il certificatore energetico effettua una serie di calcoli e di valutazioni, previo accurato sopralluogo di rilievo geometrico e delle caratteristiche termo-meccaniche dell’involucro edilizio comprese le condizioni al contorno e degli impianti presenti, determinando infine la classe energetica di appartenenza.

L’incaricato alla redazione dell’APE

Per legge, colui che deve redigere l’Attestazione di Prestazione Energetica è il cosiddetto certificatore energetico, esperto in materia di efficienza energetica degli edifici nel loro complesso.

La legislazione è gestita dalle singole Regioni Italiane, che sono incaricate dell’iter di formazione professionale dei certificatori energetici, esclusi casi particolari in cui si rimanda al Decreto Legislativo 192/2005.

Generalmente, un certificatore energetico è di professione un architetto, un ingegnere o un geometra, che grazie ad una formazione specifica ricopre anche questo ruolo caricandosi di ulteriori responsabilità civili e penali.

Perché redigere l’Attestazione di Prestazione Energetica

Principalmente, l’APE viene redatta perché viene richiesta esplicitamente dalla legge per due motivi:

Innanzitutto, serve a valutare l’effettiva convenienza economica di un immobile in base al suo consumo energetico;

Inoltre, si rende utile in alcuni casi particolari in cui si rendono necessari degli interventi di riqualificazione energetica.

Grazie all’Attestazione di Prestazione Energetica, poi, ci saranno alcuni vantaggi in futuro, come per esempio degli aumenti nel valore degli immobili che hanno dei consumi energetici ridotti, oltre che un’incentivazione alla costruzione di edifici ad alto rendimento energetico, con prestazioni migliori che permettono di ridurre l’inquinamento dovuto alla CO2.

I costi dell’Attestazione di Prestazione Energetica

Ovviamente, il prezzo per ottenere l’APE non è fisso, ma varia in base a caratteristiche quali la città e le caratteristiche dell’edificio; in generale, il prezzo si colloca in una fascia che va dai 120 euro ai 320 euro.

Per abitazioni di categorie diverse come per esempio ville, negozi, uffici, ecc., il costo sarà di conseguenza maggiore. Per determinare le proprie caratteristiche di certificazione per l’Attestazione di Prestazione Energetica è sufficiente inserire i propri parametri per quanto riguarda:

Il tipo di unità immobiliare (commerciale o residenziale);

La superficie (fino a 200 metri quadri, tra 200 e 400 metri quadri oppure oltre 400 metri quadri);

Grazie a questi pochi ma significativi dati, è possibile definire le proprie esigenze per la richiesta dell’Attestazione di Prestazione Energetica, in modo semplice e veloce ma soprattutto conveniente, determinato sulle proprie necessità.

Condividi l'articolo:

Articoli complementari