Per info contattaci al numero (06) 55.00.816 – 327.8218.907 

Dichiarazione di conformità impianti a gas (Condominio)

Dichiarazione di conformità impianti a gas (Condominio),  compila tutte le caselle con i parametri sottostanti per ricevere un preventivo dettagliato.

250,001.500,00

CTN offre i suoi servizi a prezzi convenzionati per agenzie e installatori. Se cerchi un partner affidabile e preciso chiamaci subito per scoprire le condizioni economiche a te dedicate.

Contattaci per richiedere una consulenza:
info@certificazionetecnicanormativa.it

Dichiarazione di conformità impianti a gas (Condominio)

Si richiede che ogni apparecchiatura deve essere costruita al fine di salvaguardare la sicurezza delle persone e deve pertanto rispettare nelle fasi di costruzione e di installazione quanto stabilito dalle specifiche UNI-CIG.

Tutto ciò che è indicato nelle tabella UNI-CIG è considerato dal ministero dell’Industria e Artigianato automaticamente conforme ovvero costituisce la Regola d’Arte degli impianti di distribuzione del gas.

La compilazione della Attestazione di Corretta Esecuzione e dei relativi Allegati Tecnici Obbligatori

Si tratta di una procedura resa obbligatoria dalla delibera n. 40/2004 della AEEG oggi ARERA – Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente come modificata dalla Deliberazione n. 40/2014, la quale specifica che per installare un nuovo impianto o riattivarne uno soggetto a modifiche, è necessario procedere con gli accertamenti documentali.

Questi ultimi dovranno confermare quanto stabilito dalle specifiche UNI-CIG.
Il Decreto Ministeriale del 19 Maggio 2010 ha stabilito che deve essere redatta la seguente documentazione tecnica obbligatoria, comprensiva di quanto segue:

  • Tipo di progetto;
  • Elenco dei materiali impiegati;
  • Schema Tecnico dell’impianto;
  • Verifica delle relazioni esistenti con le dichiarazioni di conformità già presentate per l’impianto preso in esame;
  • Copia del certificato che attesta i requisiti tecnico-professionali di coloro che devono garantire la conformità dell’impianto.

Chi deve certificare: l’impianto gas?

L’impresa che esegue l’installazione dell’impianto gas ha l’obbligo di certificarlo ovverosia di rilasciare la Dichiarazione di Conformità  e il committente, ovvero colui che ha chiesto di eseguire l’opera, è tenuto a richiederla.

La ditta dovrà fornire un fascicolo che si compone di diversi documenti che vanno dai documenti dell’impresa esecutrice anagrafici/camerali con dimostrazione dei requisiti abilitativi del rilascio delle Dichiarazioni di Conformità dell’impianto gas, agli schemi tecnici dell’impianto, alla descrizione dei materiali e delle caratteristiche dell’opera realizzata.

Dovranno essere indicati anche i dati del proprietariodell’immobile stesso e del tecnico che ha eseguito le verifiche e si assume la responsabilità della certificazione.

L’impresa esecutrice è tenuta anche a dimostrare, fornendo copia delle documentazione, la regolare iscrizione in camera di commercio e l’abilitazione all’esecuzione di impianti gas e della correlativa Dichiarazione di Conformità.

CTN offre servizi di impresa edile a 360 gradi è può rilasciare la dichiarazione di conformità grazie al suo direttore tecnico “Ing. Enrico Maria di Fiore” iscritto all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma al n. A-22416, abilitato in tutti i settori compresso il DM 37/08, sotto forma di “manutenzione straordinaria” se l’impianto elettrico è stato realizzato da terzi.

Se quello che vi occorre è una verifica, una definizione di intervento adeguativo, e la conseguente Dichiarazione di Conformità dell’impianto gas comprensiva degli Allegati Tecnici Obbligatori, contattateci per avere la certezza che il proprio impianto sia stato eseguito a regola d’arte tanto da poter ottenere la certificazione necessaria ai diversi fini amministrativi indicati.

Dichiarazione di conformità impianto gas : sempre a portata di mano

CTN rilascia una copia in formato digitale (scaricabile dall’area personale) dove rimarrà comunque archiviata e disponibile per il cliente registrato sul nostro sito.

In particolare a richiesta CTN potrà sulla stessa cartella dedicata caricare altra documentazione integrativa o la medesima firmata digitalmente (firma digitale forte formato *.p7m recepibile dalla Pubblica Amministrazione)

Testimonianze dei nostri clienti

Scopri cosa pensano i nostri clienti delle nostre competenze, della nostra cortesia e del nostro modo di lavorare!

Servizi correlati

Quanto costa realizzare un impianto elettrico?

Devi realizzare un nuovo impianto elettrico? Richiedi un preventivo gratuito e senza impegno, lo riceverai in pochi secondi sulla tua mail!
Roma

Domande Frequenti

Scegliere C.T.N. significa affidarsi a professionisti competenti e affidabili che si prenderanno cura delle tue esigenze in modo accurato, tempestivo e personalizzato.

  1. Seleziona il servizio di cui hai necessità e clicca su “Prenota e Acquista”.
  2. Puoi scegliere di pagare l’importo intero oppure pagare un acconto per l’accettazione della pratica per il servizio selezionato.
  3. Effettua l’accesso al tuo Account “Il mio account”, oppure “crea un nuovo account“.
  4. Scegli il metodo di pagamento , puoi pagare con carta, bonifico bancario oppure in contanti alla consegna. Se si sceglie di pagare un acconto, si può pagare direttamente online con carta di credito. 
  5. Inserisci i dati di consegna e di fatturazione e conferma l’ordine.
  6. Riceverai una chiamata dal nostro team tecnico per programmare l’appuntamento del sopralluogo secondo le tue disponibilità.

 

Stiamo al momento lavorando su un sistema di prenotazione online. Nel frattempo, per pianificare un sopralluogo, sarete contattati via telefono o tramite WhatsApp.

CTN rilascia anche una copia in formato digitale (scaricabile dall’area personale) dove rimarrà comunque archiviata e disponibile per il cliente registrato sul nostro sito.

In particolare a richiesta CTN potrà sulla stessa cartella dedicata caricare altra documentazione integrativa o la medesima firmata digitalmente (firma digitale forte formato *.p7m recepibile dalla Pubblica Amministrazione)

Impianti realizzati tra il 13 aprile 1990 e il 24 marzo 2008, privi di dichiarazione di conformità possono essere sanati mediante applicazione dello strumento della Di.Ri. ovverosia Dichiarazione di Rispondenza emessa previ controlli e verifiche tecniche direttamente da un tecnico abilitato

Può essere redatta da professionisti iscritti ad un ordine da oltre cinque anni e da tecnici specializzati.  

La dichiarazione di conformità è composta da diversi documenti che possono variare a seconda del settore o del tipo di impianto oggetto della conformità.

Per un impianto ad uso civile vengono rilasciati i seguenti documenti :

  1. Dichiarazione di conformità.
  2. Schema dell’impianto.
  3. Tipologia di materiali d’utilizzo.
  4. Documenti  anagrafici/camerali con dimostrazione dei requisiti abilitativi del rilascio delle Dichiarazioni di Conformità

Una volta completato il sopralluogo e raccolti tutti i dati necessari per la compilazione della documentazione richiesta, garantiamo una consegna media entro 48-72 ore.

BONIFICO BANCARIO – Le coordinate bancarie IBAN sono indicate direttamente in fattura, consentendo di saldare per via telematica con la propria banca o tramite bonifico bancario allo sportello. Il pagamento si ritiene effettuato quando l’importo è disponibile sul conto, quindi risulta incassato.

CARTE DI CREDITO / DEBITO – Le transazioni con carta di credito si effettuano sulla piattaforma protetta di Stripe. I dati della vostra carta di credito non transiteranno nel nostro sito ma in quello di Stripe, che utilizza il protocollo SSL3 a 128 bit, lo standard di sicurezza più elevato per l’invio di informazioni sensibili attraverso la rete Internet.

PAGAMENTO IN CONTANTI – Pratiche quali CILA , SCIA, APE, Variazioni Catastali DOCFA, ecc, necessitano di sopralluogo e/o asseverazioni, quindi generalmente il pagamento è diretto ed immediato a vista fattura o tramite bonifico bancario. Le modalità ed i canali di pagamento vengono comunque indicati e regolati dall’affidamento d’incarico. Il limite di legge per i pagamenti in contanti è stabilito a 1.000 €, ma sono preferibili Bonifici Bancari per qualsiasi importo superiore a 300 €.

Prima di contattarci direttamente, ti invitiamo a consultare le nostre “Domande Frequenti”, dove potresti trovare già le risposte che stai cercando.

Se le risposte non sono presenti o hai bisogno di ulteriori informazioni, siamo qui per aiutarti. Puoi contattarci tramite email all’indirizzo info@certificazionetecnicanormativa.it. Il nostro team sarà lieto di rispondere alle tue richieste nel più breve tempo possibile.

Inoltre, per un contatto più immediato, ci puoi raggiungere anche su Whatsapp al numero 327-8218-907.